fbpx
E-commerce, cresce in Italia a causa del Covid-19. Un salto di 10 anni nel digitale

E-commerce, cresce in Italia a causa del Covid-19. Un salto di 10 anni nel digitale

Tempo di lettura: 3 minuti

Il Covid-19 non sembra dare tregua e oltre alla crisi sanitaria c’è quella economica. Un mercato trasformato quello che ci troviamo oggi. Nuove abitudini dovute alle restrizioni hanno portato molti settori a reinventarsi e lanciarsi sul digitale.

E infatti l’e-commerce nel 2020 ha subito una crescita esponenziale. Una ricerca di Netcomm in collaborazione con The European House – Ambrosetti, mostra alcuni dati interessanti.

IL SALTO IN AVANTI DELL’E-COMMERCE

In linea generale, in Italia, le vendite online hanno generato circa 58,6 miliardi di euro con un incremento del +6,3% rispetto al 2019. Ne hanno giovato il settore alimentare (+56%), quello dell’arredamento (+30%), ma anche elettronica (+18%) e abbigliamento (+21%), editoria (+16%).

I mesi di lockdown, le restrizioni perdurate in alcune zone e l’instabilità dei ‘colori’ delle regioni hanno portato i consumatori a rivolgersi alla tecnologia per i propri acquisti.

All’aumento del numero di nuovi acquirenti si è aggiunto anche l’aumento della frequenza di acquisto online (+79%) e della tipologia dei prodotti acquistati. Infatti il 36,4% ha acquistato online quello che prima comprava in negozio e la percentuale di queste persone è aumentata dell’1,8% dopo le riaperture. Il Covid-19 quindi sembra aver spinto le persone ad avvicinarsi a nuove abitudini. Un trend che molto probabilmente resterà in crescita anche una volta superata la crisi sanitaria.

AUMENTA ANCHE L’USO DI NUOVI STUMENTI DIGITALI

Un altro elemento interessante, che emerge dalla ricerca, è che le persone hanno cambiato anche il loro metodo di pagamento, come carte di credito, buoni sconto digitali, e nelle modalità di consegna e spedizione.

Secondo i dati di Netcomm, il 70% dei loro intervistati non utilizza più i contanti. E il 59% vorrebbe che anche i negozi si dotassero di nuovi strumenti di pagamento alternativi.

Il click&collect, ordini un prodotto online e lo ritiri in negozio, vede una crescita del +349%.

Se ne conclude, secondo Netcomm, che si è registrato un salto evolutivo digitale di 10 anni in un solo anno in Italia. Si riscontrano tuttavia dei limiti alla crescita di questo settore fin quando l’organizzazione logistica ed economica non sarà a pari passo.

In un solo anno le attività hanno dovuto mutare, convertirsi, esplorare nuove strade. Un tempo troppo breve, scandito anche dall’incertezza dell’andamento della pandemia, che non ha permesso a tutte le attività, soprattutto le più piccole, di continuare a lavorare come prima. Molti si trovano non strutturalmente in grado di fornire nuovi servizi ed essere flessibili a molti imprevisti e variabili.

Roberto Liscia, presidente di Netcomm, commenta infatti che “la digitalizzazione delle imprese italiane è ancora lontana dalla media europea”. Forse non si può arrivare a competere con i colossi dell’e-commerce, ma di certo le diverse possibilità e nuove opportunità di business che il digital marketing offre non sono per niente da sottovalutare.

Esempi virtuosi se ne sono visti anche nella costruzione di reti di negozianti e commercianti. Si pensi a un e-commerce condiviso in cui tutte le attività abbiano una vetrina da presentare agli utenti, rendendo più efficiente e sostenibile la spesa della gestione del sito e degli ordini.

Anche il 2021 si prospetta un anno in salita per chi ha un’attività o un’azienda ed è evidente che difficilmente si potrà tornare indietro a come si lavorava prima. Tutti i settori e tutte le attività singole sono in una situazione differente, ma un consiglio vale per tutti. Mai come nei momenti di crisi bisogna concentrarsi sulle basi del marketing e scoprire le 4P: prodotto, prezzo, place (punto vendita) e promotion (promozione e quindi comunicazione).

Se i prezzi e il prodotto non sempre possono cambiare, vediamo come il punto vendita invece possa spostarsi improvvisamente nel web, comportando svolte anche dal punto di vista organizzativo e logistico. E alla fine si arriva sempre al saper vendere e presentarsi al cliente: diventa fondamentale, oggi più che mai, quindi, investire in nuove strategie digitali.

Vuoi una consulenza più dettagliata? La web agency Dedeho ti invita per un check up gratuito.

Scrivici una mail e ti chiamiamo quando vuoi!
Dacci appuntamento per sapere la nostra soluzione per la tua digital strategy.