Sono sui social ma non vendo. Ecco 6 suggerimenti per non fallire

Sono sui social ma non vendo. Ecco 6 suggerimenti per non fallire

Essere sui principali canali social media per un’azienda è oggi fondamentale, ma non basta “esserci” per funzionare. La mission è aumentare clienti e migliorare la credibilità del proprio brand ma non è sufficiente aprire una “pagina aziendale” e caricare qualche contenuto per raggiungere l’obiettivo.

Purtroppo non esiste una’unica strategia social media marketing valida per tutti. Ogni social ha infatti delle sue dinamiche e un suo linguaggio ma anche ogni azienda ha differenti esigenze e diversi target di clienti. Non esiste una formula azzeccata per tutti ma qualche semplice regola può essere chiarita e diventare utile per iniziare a creare una propria strategia e gestire  meglio i principali social utilizzati in Italia e a livello globale: Facebook, Instagram, You Tube, Linkedin, Twitter.

Prima di tutto serve capire quale è il social network giusto per la propria attività. Ma di questo abbiamo parlato qui: Quale Social è giusto per me? Piccola guida per aziende. Dopo aver aperto la propria pagina o più pagine social, ci sono alcuni consigli che possono essere molto utili prima di iniziare una campagna promozionale che potrebbe scoraggiarci e farci pensare che sia stata solo una perdita di tempo. Probabilmente quella strategia non ha funzionato perchè non era ben studiata e mirata al pubblico di tuo interesse.

1 - Qual’è il tuo target clienti?

Conoscere il proprio cliente tipo è il primo passo per formulare una strategia marketing. Età, sesso, interessi, area geografica sono alcuni dei fattori che si devono identificare per delineare il profilo dei potenziali clienti. Per rivolgersi a loro devi infatti prima conoscerli, poi adeguare la tua comunicazione nel modo più efficace possibile. Se hai una clientela variegata, prova a pensare a differenti campagne, anche sullo stesso prodotto, per i vari target che vuoi raggiungere.

2 - Continuità e condivisione.

Il successo di una pagina social viene dato dal volume del suo seguito, cioè dai suoi follower, ma per averli serve costanza nella pubblicazione di ottimizzati e originali contenuti.  Bisogna tuttavia tenere a mente che troppi post e pubblicazioni potrebbero ottenere l’effetto opposto a quello desiderato, cioè spingere le persone a non seguirvi più perchè tartassati da notizie, anche se alcune interessanti, e da troppi contenuti (effetto spam). Le pagine social devono essere  aggiornate con metodicità  e frequenza ma senza stancare i propri follower. Esserci quindi, ma non essere invadenti. La qualità infatti porterà miglior risultati rispetto alla quantità.

Condividere i post di altre pagine, oltre a creare contenuti propri e originali, può essere utile ad accrescere la propria credibilità, quando i post condivisi sono di pagine di settore, quotidiani, riviste che mostrano attenzione per le news e stimolano la partecipazione degli utenti. Puoi inoltre sperare che quelle pagine possano a loro volta seguirti o i loro utenti notarti.

3 - Non far spegnere l’interesse.

Si possono avere tante cose da dire sui propri prodotti, sul brand, sulla storia di un’azienda, ma la regola cardine dei social network è il dialogo. Un dialogo con l’utente fornendo contenuti stimolanti, coinvolgendolo con domande e facendolo sentire parte del percorso decisionale dell’azienda, dando consigli di stile o “how to do”, rafforzando la fiducia con i propri follower.

Per non spegnere l’interesse del pubblico bisogna inoltre sapersi bilanciare tra contenuti che riguardano i clienti e i messaggi promozionali di prodotti, servizi o riguardanti il brand. Almeno all’inizio sarebbe meglio non pubblicare post troppo commerciali perché sul web, come quando passeggiamo in strada, diffidiamo da chi tenta di avvicinarsi a noi solo per venderci qualcosa.

4 - Tempestività e attenzione ai commenti.

Rispondere in breve tempo ai messaggi degli utenti è segno di attenzione e aumenta la percezione di affidabilità del brand. Rispondere ai commenti e ai messaggi privati, o tenere d’occhio le recensioni, è un passaggio fondamentale. Alcuni utenti possono avere osservazioni negative ma è meglio lasciare una risposta cordiale e di eventuali scuse. Lasciare che un commento cattivo possa essere letto da altri utenti senza una degna replica che denota invece attenzione per il cliente è controproducente. In alcuni casi, se offensivi, si possono cancellare o nascondere i commenti degli utenti, ma se si eccede potrebbe finire che alcuni utenti si accorgano della censura andando solo ad alimentare rancore verso il vostro brand.

5 - Spiare i competitors.

Come parlano le altre aziende che lavorano nel tuo settore ai loro clienti? Cominciare a sbirciare tra le pagine social della propria concorrenza è il primo passo per imparare dove gli altri hanno già seminato. Quanti post al giorno vengono pubblicati? Sono pagine che hanno seguito? Quali post o quali argomenti hanno più interazioni? Che toni e linguaggi vengono usati? Ecco alcune domande da tenere a mente mentre si tiene d’occhio la concorrenza sui social.

6 - Essere professionali

Come detto, non basta essere sui social per funzionare. E non basta neanche avere dei buoni contenuti se poi non si è in grado di analizzare i dati e il flusso degli utenti sulle proprie pagine, ad esempio. Una buona strategia è composta da molteplici fattori, che devono essere ideati e gestiti in modo consapevole. Darsi tempo e sperimentare, essere creativi e saper cogliere dove si ha avuto più successo. La gestione dei social impegna molto tempo,  richiede costanza ed un pizzico di passione. É importante l’utilizzo di tools e applicazioni che permettano di monitorare ed analizzare in modo professionale l’andamento dei tuoi canali social.

Questi erano solo alcuni dei suggerimenti necessari per comprendere il mondo dei Social Media, perché è importante che ogni imprenditore o azienda sia a conoscenza del potenziale che questi canali hanno come mezzo di investimento.  La chiave del successo sui social è la personalizzazione della strategia. Molto spesso questo significa rivolgersi a professionisti che creano proposte uniche per ogni brand. Investire su questo potrebbe essere il  modo migliore per un imprenditore di gestire il proprio tempo e ottenere un ritorno. La soluzione più facile, anche se necessariamente più dispendiosa, è quella di affidarsi a una Web Agency che crei direttamente contenuti professionali per te, e sappia anche monitorare passo passo la tua strategia di social media marketing.

Hai dei dubbi? Vuoi una consulenza gratuita?

Per qualsiasi esigenza o informazione sui nostri servizi, i nostri consulenti siamo a tua disposizione. Scrivici una mail e ti chiamiamo quando vuoi tu!
Dacci appuntamento per sapere la nostra soluzione per la tua digital strategy.