fbpx
Attività local e ripartenza in zona gialla: come comunicare le novità sui social

Attività local e ripartenza in zona gialla: come comunicare le novità sui social

Tempo di lettura: 5 minuti

Riaperture con servizio al tavolo di bar e ristoranti, ma anche porte aperte per cinema, musei e teatri. Diverse sono le attività che potranno riaprire le porte ai cittadini dal 26 aprile.

Il poco preavviso e l’incertezza che la propria regione cambi colore ogni due settimane, salvo emergenze sempre da tenere in conto, non permette  tuttavia di organizzarsi nel migliore dei modi. E come fare a comunicare ai propri utenti che si torna attivi? Magari con modifiche del servizio o novità? Come fare, insomma, un po’ di chiarezza nella testa delle persone?

Se avete canali social, un sito web o altre piattaforme digitali per comunicare con i vostri potenziali clienti dovrete premurarvi di aver aggiornato tutto, con più dettagli possibili. Se non avete questi canali, beh allora è il momento di iniziare ad aprirli perché sono diventati fondamentali!

Sembrerà banale, ma dovrete riuscire a far capire tutte le informazioni utili, i dettagli della vostra riapertura e chi siete/cosa fate per rassicurare i vostri clienti ma anche gli utenti che non vi conoscono.

Ricordate che sui vostri canali non state parlando solo a chi vi conosce. Potreste raggiungere nuovi utenti e non potete farvi scappare l’occasione di incuriosirli. Ecco quindi che un semplice post con scritto che tornate aperti dalla tal data non sarà sufficiente.

Programmate diversi post su Facebook, Instagram e gli altri canali social che usate. Mostrate il vostro entusiasmo per le novità, incuriosite l’utente. Mostrate il vostro locale: i vostri spazi o arredi sono cambiati? Ci sono nuovi membri del vostro team? Con quale spirito e intenzioni state riaprendo? Mostratevi vicini e in confidenza con i vostri clienti, apprezzeranno la sincerità e saranno in grado di ripagare l’affetto dato.

Coinvolgete tutto il team per contribuire alla comunicazione e condividere i vostri contenuti social. Il passaparola del resto resta lo strumento più convincente per le persone.

Ci sono clienti particolarmente importanti per te? Senza mostrare preferenze in pubblico, invita i tuoi più fedeli clienti a venire a scoprire le novità o invitatelo a tornare nel vostro locale con speciali omaggi o attenzioni per lui. Numeri di telefono e indirizzi e-mail che avete raccolto in questi mesi e anni sono una risorsa preziosissima, sfruttateli. Basterà un messaggio su WhatsApp o una mail per informare le persone e attivare subito un canale di comunicazione diretto ed efficace.

GOOGLE MAPS E MY BUSINESS

La vostra scheda di Google My Business, che vi permette di essere facilmente localizzati su Google Maps, è il primo strumento che i clienti che vi conoscono useranno per informarvi su di voi. Digitando il nome della vostra attività sul più noto motore di ricerca compare la scheda della vostra azienda con tutti i recapiti, orari e altre informazioni che avrete potuto aggiungere con post, foto e aggiornamenti.

Non sai come partire per migliorare la tua scheda GMB? Leggi: Google My Business: cos’è e perchè è importante

Google My Business permette infatti di usare questa scheda come un piccolo social, in cui interagire con gli utenti e promuovere post e contenuti.

Avete fatto delle modifiche ai vostri locali durante la chiusura? Perché non farle vedere prima della riapertura pubblicando le foto sulla vostra scheda. Le persone che vi vedranno saranno più propense a venirvi a trovare se mostrate di avere delle novità. Mostrare i vostri sforzi durante il periodo di chiusura, far percepire il vostro valore e impegno, sarà sicuramente una buona leva per avvicinare le persone alla vostra attività.

Leggi: Attività locali? Come ottimizzare Google My Business per farsi trovare dai clienti

PIATTAFORME COME TRIPADVISOR E THE FORK

Se siete un pubblico esercizio avrete sicuramente attivato o pensato di attivare un profilo aziendale su piattaforme come Tripadvisor o The Fork. Anche su queste piattaforme assicuratevi di aver aggiornato tutti i vostri servizi con i giusti orari e specifiche. Il menù è corretto? I dati sono giusti? Adesso avete i tavoli all’aperto? Altri servizi plus per i vostri clienti?

Riattivate inoltre le eventuali ADS impostate oppure caricate nuove foto per farvi notare.

SOCIAL NETWORKS

Facebook è sicuramente tra i primi social che vanno a sostituire l’eventuale mancanza di un sito web. Per piccole attività questo canale diventa la principale vetrina in cui si possono leggere tutti gli aggiornamenti e avere recapiti, indirizzi ecc.

I social non sono solo vetrine, questo crediamo che sia chiaro a tutti. E’ importante quindi stimolare l’interazione con i vostri utenti. Preparate diversi post per anticipare la vostra riapertura. Mostrate foto o video del vostro team al lavoro, fate vedere nuovi arredi o disposizione del locale, mostrate nuovi prodotti o piatti in menù. Ma soprattutto mostrate tutta la vostra felicità nel poter riaccogliere i clienti promettendo professionalità ma anche tanto calore e affetto. Dopo mesi così difficili, quello che ci è forse mancato di più è proprio il contatto umano e la convivialità di cui noi italiani siamo sicuramente maestri.

Instagram è l’altro social che non potete dimenticare. Usate i giusti hashtag, localizzate i vostri post, mostrate con foto nel feed e nelle storie cosa state facendo e come vi state preparando all’apertura.

In generale assicuratevi di aver aggiornato tutte le vostre piattaforme, non date per scontato che se l’avete scritto su Facebook, per esempio, questo basti per aver fatto informazione. Non si può sapere da che canale l’utente  vi starà trovando.

ADS PER RAGGIUNGERE IL TUO PUBBLICO

Sono stati mesi difficili, le entrate sono dimezzate o in alcuni casi azzerate. Ogni investimento diventa importante e deve essere fatto con coscienza. Ma ricordatevi che investire nelle ADS sui social è diventato ormai fondamentale quanto creare la propria pagina social.

Abbiamo già affrontato il discorso di quanto stia calando il rendimento dei post in organico: ossia quei post che vengono pubblicati sulla tua pagina Facebook, per esempio, senza essere sponsorizzati ma facendo affidamento sulla portata del post tra i tuoi stretti follower. Potreste avere una pagina social molto seguita, con migliaia e migliaia di persone, ma l’algoritmo di Facebook e Instagram mostrerà i vostri post a una percentuale minima delle persone che vi seguono.

Anche con poche decine di euro per qualche giorno o settimana potreste invece raggiungere un bacino molto più ampio, anche tra chi non vi conosce. Ricordate però di localizzare bene l’area di vostro interesse, se volete raggiungere solo i cittadini di una città ricordate di ridurre i km che di default imposta Facebook nella creazione dell’inserzione. A maggior ragione se il vostro pubblico invece è quello di un quartiere o area più piccola.

Come si imposta il giusto pubblico? Ecco qualche dritta: Usare Facebook Ads: piccola guida per evitare errori da principianti

Vuoi una consulenza per ripartire con il piede giusto anche sui social? Vorresti finalmente realizzare una strategia di digital marketing strutturata e professionale? Contattaci! Il nostro team sarà a tua disposizione.

Vuoi una consulenza più dettagliata? La web agency Dedeho ti invita per un check up gratuito.

Scrivici una mail e ti chiamiamo quando vuoi!
Prendi appuntamento per sapere la nostra soluzione per la tua digital strategy.